lunedì 23 maggio 2016

Peperino in Fiore a Vitorchiano e visita guidata


Una visita guidata profumatissima, coloratissima, gustosissima in uno dei borghi in pietra più belli d'Italia, Vitorchiano, in occasione della festa in onore della pietra locale: 
il peperino.
Il Borgo impreziosito da allestimenti floreali realizzati dalla fantasia e abilità dei vitorchianesi, guidati dalla Pro Loco promotrice dell'evento, accoglierà anche gli stand delle Chicche della Tuscia, associazione che riunisce una trentina di produttori di eccellenze enogatronomiche della Tuscia. Per l'occasione visita guidata di un paio d'ore del borgo-museo a cielo 
aperto- con degustazione delle prelibatezze 
delle Chicche. 
Vi aspetto per le visite guidate!!!




Pro Loco di Vitorchiano e 
Chicche della Tuscia
propongono
sabato 4 giugno ore 10.30 e domenica 5 giugno ore 16.00
visita guidata per le vie del centro storico di Vitorchiano
tra balconi fioriti, profferli variopinti, vicoli e
piazzette profumate e colorate
mura merlate, torri, fontane e lavatoi inghirlandati.Il tutto deliziato dalle degustazione delle specialità delle
Chicche della Tuscia, produttori del viterbese
che offrono il meglio dell'enogastronomia locale


Appuntamento in Piazza Roma (sotto la Torre dell'Orologio) presso
Info Point Pro Loco Vitorchiano
visita € 7 (con degustazione, ragazzi fino a 12 anni gratis)
è preferibile la prenotazione tel. 327 0279896 chiarazirino@gmail.com





giovedì 21 aprile 2016

Viterbo, San Pellegrino in Fiore 2016 e visita guidata

Viterbo - San Pellegrino in Fiore
Sabato 30 aprile ore 15.30

Profumi, colore, arte
con le delizie...
delle Chicche della Tuscia



Visita guidata nel Centro Storico di Viterbo con allestimenti floreali in ogni piazzetta, vicolo, fontana.. La visita sarà deliziata dalla degustazione di prodotti tipici di qualità provenienti solo da aziende del viterbese.. presso gli angoli del gusto dell'Associazione Chicche della Tuscia, con la possibilità di acquistare in loco i prodotti assaggiati.
La visita verterà sulle bellezze storico-artistiche del centro storico di Viterbo, in particolare da Piazza del Plebiscito al Palazzo dei Papi per arrivare al pittoresco quartiere medievale di San Pellegrino.

La visita ha un costo di € 8 a persona e si svolgerà per un paio d'ore tra le vie coloratissime e profumatissime del centro storico.
Appuntamento con la guida Sabato 30 aprile ore 15.30
Viterbo – Via Ascenzi 4 – Ufficio Turistico - Gestione PromoTuscia
E' necessaria la prenotazione
tel. 3270279896 – 3455749575 oppure via email
chiarazirino@gmail.com o infotuscia@fastwebnet.it



giovedì 31 marzo 2016

Visita guidata al Centro Botanico Moutan, Vitorchiano e degustazione


Propone
tour 10 aprile 2016
peonie, profumi, arte e delizie”
ore 10 e ore 15



il profumo delle peonie, la bellezza di un borgo antico,
la delizia di prodotti tipici...

Un appuntamento insolito, profumato, colorato, saporito, delizioso.
Visita guidata al Centro Botanico Moutan – Peonie in Fiore, tra peonie in fiore, nella collezione più grande d'Europa di peonie... con il racconto di una guida sulle specie botaniche presenti nel parco. Segue la visita a Vitorchiano, borgo tra i più belli d'Italia tra mura merlate, fontane, chiese antiche, vicoli stretti e belvedere e degustazione in vineria di bruschetta, olio locale e prodotti tipici


Appuntamento ore 10 o ore 15 con la guida a Vitorchiano, località Pallone, parcheggio presso Cinema Multisala Tuscia Village. Da là si inizierà la visita del Centro Botanico per poi raggiungere successivamente in macchina Vitorchiano e proseguire l'escursione con la visita del borgo.

Costo € 10 comprensivo di biglietti di ingresso al Centro Botanico, visita guidata di circa 2 ore e mezza (centro botanico+Vitorchiano), degustazione.
Bambini sotto i 10 anni gratuiti. Ragazzi 10-16 anni € 8.

Il presente evento è dedicato esclusivamente a visita guidata con
Centro Botanico -Vitorchiano- degustazione.

Obbligatoria la prenotazione telefonica per organizzare l'accoglienza del gruppo
tel 3270279896 , 3389082868 o via email chiarazirino@gmail.com


giovedì 26 novembre 2015

ChocolArt Viterbo, Cioccolata, visita guidata, atmosfere natalizie

Ti aspetto per la visita guidata al profumo di cioccolata
domenica 13 ore 15
 sabato 19 dicembre ore 10
(€ 7 degustazione e visita, bambini fino a 10 anni gratuito)

Il Natale di Viterbo profuma di cioccolato. Dall’11 al 27 dicembre, la chiesa di Sant’Egidio ospita la quinta edizione di ChocolArt a cura della Pasticceria Casantini in collaborazione con la Confartigianato ed il patrocinio del Comune di Viterbo. La golosa manifestazione quest’anno sarà ispirata alla città di Viterbo che sarà il filo conduttore di tutti gli eventi: degustazioni, laboratori, visite guidate e spettacoli. Non solo delizie per il palato quindi ma anche cultura a tutto tondo, in un’ottica di promozione del territorio. Del resto la Pasticceria Casantini nella Città dei Papi è una vera e propria istituzione. La tradizione di famiglia viene portata avanti con passione ed impegno sin dal 1970 ed i due fratelli che ora gestiscono l’attività, Katia e Virginio, sono dei maestri pasticceri conosciuti a livello internazionale avendo ottenuto prestigiosi riconoscimenti in diverse kermesse importantissime del settore: dal Salone del Gusto di Torino ad uno strepitoso secondo posto alle Olimpiadi di Cucina e Pasticceria del Lussemburgo, fino al primo posto nella categoria degustazione alla “Coppa Italia di pasticceria e cake design” di Rimini. L’alta pasticceria insomma coincide con le creazioni Made in Casantini che, in occasione del Natale saranno in bella mostra per curiosi e visitatori che certamente non sapranno resistere alle tentazioni di cioccolato realizzate appositamente per l’occasione dai due fratelli. L’appuntamento con la golosità è dall’11 al 27 dicembre a Viterbo, Ingresso gratuito.

 Nel corso della manifestazione saranno organizzate anche delle visite guidate (domenica 13 e sabato 19 dicembre alle ore 10) abbinate ad imperdibili degustazioni. Nel centro storico di Viterbo ci si potrà avventurare alla scoperta di aneddoti e curiosità della città dagli Etruschi ai nostri giorni in un’interessantissimo viaggio nella storia attraverso i monumenti più o meno conosciuti. Al termine del percorso gustosissima sosta a ChocolArt per degustare le deliziose creazioni dei fratelli Casantini. 
Per info e prenotazione visita tel. 3270279896 – chiarazirino@gmail.com (€ 7 visita guidata e degustazione – ragazzi fino a 10 anni gratuito ) Per info: pagina fb: https://www.facebook.com/chocolart-casantini Tel. 339.1794887

Montefiascone sul Lago di Bolsena



Conosci Montefiascone? Arroccato sulla sponda sud-est dei Monti Volsini, terrazza sul Lago di Bolsena, ha origini antichissime di cui restano tracce nelle campagne circostanti e all'apice della Rocca. Con i Romani e la realizzazione della prestigiosa consolare Cassia, il centro si sviluppa ai piedi del Monte, nella zona dove oggi possiamo visitare la bellissima Chiesa di San Flaviano, opera compiuta in diverse fasi costruttive che ci lascia un repertorio di stili architettonici (romanico, gotico, aspetti rinascimentali) e decorazioni pittoriche e scultoree davvero interessanti! 




Montefiascone e la chiesa di San Flaviano era una tappa imprescindibile per i pellegrini che scendevano a Roma percorrendo la famosa via Francigena.





A Montefiascone si eleva, visibile fin da lontano, la grande cupola della cattedrale di Santa Margherita, tra le più grandi cupole d'Italia con i suoi 27 metri di diametro! Camminando tra antichi e tortuosi vicoli stretti, incontrando spettacolari belvedere sul Lago di Bolsena e verso la piana dei Bagni fino a Viterbo e ai Monti Cimini, si arriva alla Rocca dei Papi, di cui restano pochi ambienti e mura perimetrali e la suggestiva rocca del Pellegrino, da cui ammirare un panorama mozzafiato. 




La costruzione della Rocca, che oggi ospita eventi culturali, mostre e concerti, fu avviata, nel 1207, nell’area dell’antico castello da papa Innocenzo III, che qui pose la sede del Rettore del Patrimonio di San Pietro in Tuscia. Successivamente divenne per un certo periodo residenza pontificia.. un luogo ricco di storia da visitare senz'altro!.. 






Montefiascone inoltre è famosa per il suo buon vino, l'Est Est Est, dal 1966 con marchio DOC (e la famosa storia di Defuk)..per cui è raccomandata, al termine della visita turistica, una pausa in "cantina"! Visita Montefiascone e ti rimarrà nel cuore per aver appagato vista e gusto..

Ti aspetto per una visita guidata a Montefiascone, per ogni informazione contattami

martedì 10 novembre 2015

Soriano nel Cimino e la sua Rocca Orsini



Chi è mai salito fin alla Rocca di Soriano nel Cimino? arroccata su un duomo lavico dei Monti Cimini, imponente, bella, mai espugnata.. è stata violentata dall'interno quando nel 1848, per oltre un secolo, ha ospitato le carceri prima dello Stato Pontificio e, dal 1871 al 1989, dello Stato Italiano. 


Chi visita la rocca resta in qualche modo esterrefatto: il maniero conserva il fascino della storia, in particolare con le sue strutture medievali (si pensa che il primo nucleo sia stato edificato intorno all'anno mille per poi diventare un vero e proprio castello con il papa Niccolò III Orsini che ivi visse tra il 1277 e il 1278), le importanti aggiunte rinascimentali, le torri, i merli, passaggi, archi, sale...e poi, lo stesso visitatore, resta frastornato dalle sovrapposizioni carcerarie del secolo scorso: tavole in legno come letti, inferriate, fili elettrici abbandonati in vista, la sensazione è quella di stupore, malinconia, rabbia, ma anche suggestione. 


Da lassù, dalla Rocca Orsini o Castello Orsini come si vuol chiamare, la vista spazia verso ampi e lontani orizzonti...nelle giornate limpide si arriva a vedere addirittura la Toscana, l'Umbria e l'Abruzzo (dal Monte Amiata al Monte Acetona, da CIttà della Pieve a Orvieto, dalla Teverina al Terminillo, al Gran Sasso..e ovviamente più vicino il Monte Soratte). Il borgo sottostante è un intrigato groviglio di vicoli e vicoletti..dove incontrare una fontana "a fuso", le chiese di Sant'Eutizio e della Misericordia, la cuna di Santa Rosa.. Soriano nel Cimino ha una storia preziosa.. che parte da lontano e arriva ai nostri giorni...

lunedì 2 novembre 2015

Giubileo della Misericordia e i Santi della Tuscia


A soli 80 chilometri da Roma, la Tuscia è un luogo suggestivo, ricco di storia, arte, paesaggi incontaminati, sapori antichi ed è anche famosa per essere terra natia di Santi...ricordiamo tra i più conosciuti San Bonaventura da Bagnoregio, Santa Rosa da Viterbo, Santa Cristina di Bolsena, Santa Giacinta Marescotti, Santa Rosa Venerini, Santa Lucia Filippini, San Crispino, Sant'Eutizio..
Nell'anno del Giubileo della Misericordia 2015-2016, organizziamo visite guidate per conoscere le maggiori figure di santi della Tuscia, tra tutti San Bonaventura da Bagnoregio, Santa Rosa e Santa Cristina.


San Bonaventura, dottore serafico della chiesa

I luoghi di San Bonaventura da Bagnoregio
Viterbo, la città dei Papi, visita guidata alla città medievale dove visse anche San Bonaventura, ( tra le altre visiteremo la chiesa di San Francesco alla Rocca presso il cui convento lo stesso Bonaventura soggiornò in diversi momenti della sua vita)
Visita al borgo di Civita di Bagnoregio, terra natia del santo, luogo unico al mondo, anche conosciuto come la città che muore.




Santa Rosa da Viterbo e la tradizione della Macchina di Santa Rosa
I luoghi di Santa Rosa
Viterbo, la città natale e dove la santa visse e si spense (in particolare la casa di Santa Rosa, il santuario, i quartieri medievali che lei stessa conobbe). Conosceremo la tradizione della Macchina di Santa Rosa, divenuta Patrimonio Immateriale Unesco
I borghi di Vitorchiano (borgo bandiera arancione tra i più belli d'Italia) e Soriano nel Cimino (con lo splendido castello Orsini), luoghi dove Santa Rosa fu esiliata da Federico II, visse per qualche giorno e compì miracoli.






Santa Cristina da Bolsena, una giovane martire sulle sponde del lago

I luoghi di Cristina, 
Bolsena (borgo sulle sponde del lago omonimo, basilica di Santa Cristina, tomba della santa)
In battello alla scoperta delle bellezze del Lago di Bolsena  e visita al  Museo territoriale del Lago di Bolsena
Visita di Montefiascone dal cui belvedere si può ammirare il lago dalla sponda opposta di Bolsena, un luogo altrettanto suggestivo e ricco di storia. Dalla Rocca dei Papi alla chiesa di San Flaviano. 





Ogni tour può essere concordato nei tempi (1-2 o più giorni) e nelle date con il gruppo che lo richiede.
Saranno concordati anche gli spazi ed i luoghi per la liturgia della giornata, da svolgersi nei santuari/ chiese/ basiliche visitate.
Per ogni ulteriore informazioni tel. 3270279896 o chiarazirino@gmail.com